Cerca
  • German Kurt Alemann

La trasparenza prima di tutto.

Aggiornamento: 24 mar


Vogliamo essere completamente trasparenti con voi. Sempre vi diciamo che quando venite da noi vogliamo che vi sentiate come a casa e a casa, a volte, ci sono anche conversazioni un po' scomode che devono essere affrontate. Uno dei nostri punti di forza è la comunicazione, diamo molto peso allo sviluppo di questo strumento e ci teniamo a che la comunicazione che abbiamo con voi sia fluida, di andata e ritorno.


Questa pandemia ha cambiato la vita di noi tutti e, tralasciando le questioni personali che hanno colpito tutti, ha veramente stravolto non solo la nostra routine giornaliera di lavoro ma anche la filiera e il modo in cui ci troviamo a lavorare con i nostri fornitori.

Come ben sapete, sono cambiate tante cose a livello logistico e di costi, il costo di produrre un'empanada classica è schizzato per colpa delle decisioni economiche prese in Argentina (per far fronte all'enesima crisi che il paese sta vivendo) e per i problemi di logistica di cui tanto si legge sui giornali. Ci siamo trovati molte volte, per cercare di mantenere lo standard di qualità, ad utilizzare tagli più costosi. Da gennaio a questa parte abbiamo deciso, nel caso in cui ci fossero nuove difficoltà nell'accedere ai tagli di angus provenienti dall'Argentina, di affidarci, non senza prima aver avuto contatti con diversi produttori ed importatori, a tagli di angus proveniente dalla repubblica sorella dell'Uruguay. É per noi fondamentale continuare a poter fare affidamento su carni che vengano alimentate nelle praterie del bacino del Rio de la Plata. In molti casi si tratta di produttori argentini che, per questioni economiche, decidono di trasferire le loro attività agricole nel paese che si trova dall'altro lato del fiume. Il nostro compromesso con l'angus di prima qualità è intatto ed è uno dei punti di forza che ci ha caratterizzato dal primo giorno.


Durante gran parte della prima metà dello scorso anno, ogni volta che vendevamo un menù di carne classica non riuscivamo ad andare in pari con i costi di produzione. Abbiamo aspettato alcuni mesi, in vano, per capire se la situazione in Argentina e a livello logistico potesse migliorare ma non è stato così; ci siamo visti quindi costretti a togliere la promozione della mezza docena e riformulare quella della docena, cercando di impattare il meno possibile sulle vostre tasche. Una cosa simile è successa per quanto riguarda le altre empanadas e il resto delle materie prime durante gli ultimi mesi dello scorso anno. Quasi tutti i nostri contandini di fiducia hanno aumentato i prezzi (in gran parte perchè i loro costi di produzione sono aumentati insieme ai costi di luce, gas e trasporti), il resto delle materie prime del territorio utilizzate hanno subito lo stesso trattamento e, dopo aver aspettato, nuovamente in vano, di capire se la situazione si sarebbe invertita, ci siamo trovati costretti a trasferire questo aumento sulle nostre empanadas non di angus a partire dalla metà di gennaio di quest'anno. Come tutti avete potuto apprezzare gli aumenti sono stati minimi ma ci hanno persmesso di regolarizzare la "bilancia commerciale" del negozio.


Nel frattempo tante cose positive ci sono successe. Abbiamo proposto nuovi gusti e nuovi prodotti, abbiamo superato gli oltre 3mila follower su istagram, continuiamo ad avere il punteggio più alto possibile per un locale di empanadas a livello europeo su Google Review (4.9 su 5), continuiamo ad avere recensioni super positive sui diversi canali appositi, abbiamo ospitato cene ed incontri tra specialisti del settore, abbiamo apliato il nostro raggio di azione e le piattaforme su cui trovate i nostri prodotti, siamo finiti tra i migliori Street Food d'Italia sulla guida del Gambero Rosso, hanno scritto su di noi su La Stampa e su La Repubblica, abbiamo avuto richieste di franchising e di empanadas per servire ristoranti in tutta Italia ed oltre. Abbiamo anche avuto riunioni anche negli Emirati Arabi per capire quale possa essere la nostra reale capacità di far arrivare le nostre empanadas non più solo nelle tavole dei torinesi ma in quelle di tutto il mondo.


Ci troviamo in un periodo difficile e pieno di insidie ma anche in un periodo di enormi opportunità in cui stiamo cercando di muoverci al meglio per poter continuare la nostra crescita senza tralasciare minimamente la qualità del nostro prodotto. Ci stiamo confrontando con diverse realtà locali per trovare una soluzione ai nostri "sold out" che avvengono, per fortuna, molto spesso. Ma siamo convinti di una cosa, che la trasparenza con voi ed il nostro essere aperti ad accogliervi nella "nostra casa" sono risorse e motivi fondamentali della nostra crescita ed è per questo che ci tenevamo a raccontarvi un po' di cosa abbiamo vissuto in questi mesi a livello interno, di quali sono state le decisioni prese, dei loro perchè e di dove vogliamo arrivare nei prossimi mesi.


Siamo straconvinti che questo percorso lo abbiamo cominciato insieme a voi e che il nostro successo avviene grazie al lavoro che voi e noi facciamo insieme. Noi facciamo le empanadas, voi le apprezzate e le fate conoscere a familiari ed amici oltre ogni confine. Voi ci fate proposte e noi cerchiamo di adattarle e portarvele (come ad esempio le empanadas dolci), voi ci date i feedback e noi cerchiamo di migliorare anche basandoci su di loro; insomma la nostra crescita è dovuta non solo al nostro duro lavoro ma anche a voi e state certi che menterremo sempre la nostra essenza ed i nostri valori nel cammino che ogni giorno camminiamo. La via delle empanadas può essere infinita, ma per fortuna la camminiamo con tutti voi, i migliori amici che potremmo desiderare.



21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti